Questo sito contribuisce alla audience di

Ambrosòli, Francésco

letterato italiano (Como 1797-Milano 1868). Fu bibliotecario alla Braidense, poi professore d'estetica a Pavia fino al 1853, anno in cui fu destituito per motivi politici. Figlio spirituale di V. Monti e di P. Giordani, fervente ma non rigido classicista, volgarizzatore di Senofonte, Strabone, Ammiano Marcellino, adattò all'italiano il vocabolario greco dello Schenkl e compose un apprezzato Manuale della letteratura italiana (4 vol., 1832 e 1860).

Media


Non sono presenti media correlati