Questo sito contribuisce alla audience di

Antigua e Barbuda

Guarda l'indice

(Antigua and Barbuda). Stato dell'America Centrale (443,9 km²). Capitale: Saint John's. Popolazione: 89.018 ab. (stima 2012). Lingua: inglese (ufficiale), creolo-inglese. Religione: anglicani 17,6%, avventisti del settimo giorno 12,4%, pentecostali 12,2%, moraviani 8,3%, cattolici 8,2%, altri cristiani 7,7%, non religiosi / atei 5,9%, metodisti 5,6%, altri 22,1%. Unità monetaria: dollaro dei Caraibi Orientali (100 centesimi). Indice di sviluppo umano: 0,774 (61° posto). Confini: Mar delle Antille e oceano Atlantico. Membro di: Caricom, Commonwealth, OAS, ONU e WTO, associato UE.

Generalità

Stato dell'arco esterno delle Piccole Antille, nel gruppo delle Leeward . Comprende le isole Antigua (280 km²), Barbuda (160,5 km²) e la minuscola e disabitata Redonda (1,5 km²). Scoperte alla fine del Quattrocento, le isole vennero colonizzate nel Seicento dagli inglesi, che vi portarono schiavi neri per lavorare nelle piantagioni di canna da zucchero. Il Paese rivela ancora in modo marcato la precedente esperienza coloniale (lo Stato è divenuto del tutto indipendente solo nel 1981): la lingua ufficiale è quella inglese, oltre al creolo, e perfino alcune norme fondiarie sono le stesse di due secoli fa. Antigua e Barbuda sono piuttosto diverse fra loro: la prima, che ospita la capitale Saint John's, è densamente popolata e ha l'aspetto delle tipiche isole delle Indie Occidentali, con le case vivacemente dipinte e i mercati affollati e ricchi di merci; la seconda vive tempi più rilassati e tranquilli, mentre la popolazione è ancora molto legata alle tradizioni. Dopo essere stato a lungo caratterizzato da un'economia prevalentemente agricola, il piccolo Paese fonda oggi gran parte della sua ricchezza sul turismo.

Lo Stato

Ex colonia britannica fino al 1967, lo Stato di Antigua e Barbuda è, dal 1981, una Monarchia costituzionale. Capo dello Stato è il sovrano del Regno Unito, rappresentato da un governatore generale che nomina il primo ministro, a cui è affidato il potere esecutivo. Il potere legislativo è delegato invece al Senato, i cui membri sono nominati dal governatore generale e dalla Camera dei Deputati, i cui membri sono eletti con mandato quinquennale. Il sistema giudiziario è basato sulla Common Law britannica. La giustizia è amministrata dalla Corte Suprema dei Caraibi Orientali, che ha sede nell'isola di Saint Lucia. La pena di morte è in vigore. La difesa dello Stato è affidata a una forza nazionale; il servizio di leva è volontario e si effettua a partire dai 18 anni d'età. L'istruzione è obbligatoria e gratuita per 11 anni, a partire dai 5 anni d'età. La scuola primaria ha la durata di 7 anni, quella secondaria di 5, articolati in un triennio e un biennio. L'insegnamento superiore viene impartito presso l'Antigua State College. È presente anche una sede distaccata dell'Università delle Indie Occidentali. Il tasso di analfabetismo, pur se inferiore a quello di molti Paesi dell'area caribica, riguarda quasi un sesto della popolazione (1,1%).

Territorio: geografia fisica

L'isola maggiore, Antigua, ha natura calcarea e corallina, con una sola cima di rilievo, il monte Boggy (402 m); l'isola di Barbuda è completamente pianeggiante ed è di origine corallina. Il clima è secco con temperature massime abbastanza costanti, intorno ai 27 °C d'inverno e 30 °C d'estate, e precipitazioni modeste.

Territorio: geografia umana

La popolazione è formata per circa l'87,3% da neri di origine africana, giunti sull'isola di Antigua a partire dal XVII secolo come schiavi nelle piantagioni di canna da zucchero; la restante parte degli abitanti è meticcia (4,7%) o ispanica (2,7%), indiana (1,1%) o bianca (1,6%). I primi popoli che si sono succeduti sulle isole, ciboney, arawak e caribi sono del tutto scomparsi con l'arrivo degli europei. La densità è molto elevata: raggiunge, infatti, i 200,54 ab. per km². La popolazione è per la massima parte concentrata sull'isola maggiore, Antigua. La capitale, Saint John's, posta sul golfo omonimo (nell'isola di Antigua), ha ca. 22.219 ab. (2011).

Territorio: ambiente

Le foreste di mangrovie caratterizzano buona parte della vegetazione delle isole, ricoprendo circa un quinto della superficie del Paese, nonostante le opere di deforestazione compiute nei secoli passati, specie nell'isola maggiore, per far posto alle piantagioni. La fauna comprende un gran numero di specie di uccelli (fregate, sterne, usignoli, pellicani, procellarie, ibis, aironi), rettili (gechi, lucertole, il serpente corridore di Antigua), anfibi (raganelle) e mammiferi di terra, alcuni dei quali importati dagli europei (capre, pecore, asini) e di mare, che popolano la barriera corallina insieme a pesci tropicali, crostacei (aragosta) e coralli. Tra le zone protette (1,2% del territorio) sono compresi 12 parchi nazionali e varie aree di conservazione; la laguna di Codrington, nell'isola di Barbuda, è parte della convenzione Ramsar sulle zone umide di interesse internazionale.

Economia

Con un PIL di 1.178 ml $ USA e un PIL pro capite di 13.852 $ USA (2009), Antigua e Barbuda è uno dei Paesi con il reddito pro capite più alto nell'area degli Stati caribici; tale cifra, tuttavia, non corrisponde al dato reale, perché il traffico di droga e le esenzioni fiscali ingiustificate alimentano profitti illeciti. Inoltre, risultano fortemente passive sia la bilancia commerciale (a causa delle consistenti importazioni di beni di consumo) sia quella dei pagamenti. Di conseguenza, il governo ha varato un programma d'austerità, volto a ottenere aiuti economici dal Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Mondiale. Dal 2003 il PIL è in crescita; l'inflazione è contenuta così come il tasso di disoccupazione. Componenti fondamentali delle risorse economiche sono l'agricoltura, la pesca (soprattutto aragoste), le attività finanziarie offshore e, soprattutto, il turismo. Cotone, banane, ortaggi e canna da zucchero sono i principali prodotti della terra ma, mentre gli ortaggi riforniscono il mercato locale, cotone, banane e canna da zucchero rappresentano le materie prime delle poche industrie presenti (fabbriche di olio di semi di cotone, distillerie di rhum) e alimentano le esigue esportazioni del Paese. § La principale attività economica rimane il turismo con il suo indotto, che incide profondamente sul PIL (il terziario, infatti, partecipa per oltre i tre quarti alla formazione della ricchezza nazionale e offre lavoro alla maggior parte della popolazione attiva). Come gli altri Paesi caribici, Antigua e Barbuda hanno visto progressivamente aumentare il numero dei turisti (provenienti per lo più da Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada e altri Stati dell'area caribica) attratti dal clima piacevole, dalle numerose infrastrutture esistenti e dalla possibilità di praticare sport marini, quali la vela e la pesca subacquea. Tuttavia il turismo è soggetto alle variazioni climatiche e metereologiche di cui le isole sono oggetto (emblematico il caso dell'uragano che nel 1998 ha investito il Paese costringendo alla chisura molti alberghi). Altro notevole contributo alle entrate dello Stato è costituito dall'affitto annuale pagato dal governo statunitense per le due basi militari situate ad Antigua e dall'imposta sulle società. Inoltre, per incrementare l'ingresso di valuta straniera, il governo favorisce la presenza di banche straniere che offrono condizioni fiscali favorevoli all'accumulo di capitali. § Per quanto riguarda gli altri settori produttivi si segnala l'accordo siglato nel 1992 con la Repubblica Popolare di Cina per lo sviluppo dell'industria della conservazione del pesce. Il Paese esporta principalmente prodotti petroliferi, manufatti, generi alimentari e macchinari; mentre importa generi alimentari, macchinari, prodotti chimici e petrolio. Principali partner commerciali sono Spagna, Germania, Italia, Singapore e Gran Bretagna per l'import e USA, Cina, Germania, Singapore e Spagna per l'export. Le vie di comunicazione terrestri sono costituite da 1165 km di strade, di cui ca. 380 km asfaltate. Quanto a quelle marittime, il moderno porto della capitale è utilizzato dalle principali compagnie di navigazione e da molte imbarcazioni da crociera. L'aeroporto internazionale è quello di Vere Bird, poco lontano da Saint John's.

Storia

L'isola di Antigua fu scoperta nel 1493 da Cristoforo Colombo che le diede questo nome in ricordo della chiesa spagnola di Santa Maria Antiqua di Siviglia. L'isola fu colonizzata nel sec. XVII dai Britannici, mentre la vicina isola di Barbuda fu data in concessione alla famiglia britannica Codrington dal 1678 fino al 1860, anno in cui ritornò a essere possedimento britannico e dipendenza dell'isola di Antigua. Le due isole fecero parte delle Antille Britanniche fino al 1956 e dal 1958, al dissolvimento della federazione (1962), delle Indie Occidentali. Fallito il tentativo di formare una piccola federazione di Stati dei Caraibi dell'Est, Antigua nel 1967 divenne con le vicine isole di Barbuda e Redonda Stato associato del Regno Unito. Negli anni Settanta ad Antigua si sviluppò un movimento per l'indipendenza, in particolare sotto il premier George Walter, che voleva la completa autonomia per Antigua e Barbuda, in opposizione al piano britannico che prevedeva una federazione di isole. Nelle elezioni del 1976, Walter fu sconfitto da Vere Bird che, favorevole in un primo tempo al piano britannico, nel 1978 cambiò la sua posizione annunciando di volere l'indipendenza. I negoziati per l'autonomia furono però complicati dall'isola di Barbuda, che schiacciata economicamente da Antigua, richiedeva la secessione da questa, dopo più di un secolo di dipendenza. Il 1° novembre 1981 Antigua e Barbuda ottennero l'indipendenza all'interno del Commonwealth.

Cultura: generalità

L'arcipelago di Antigua e Barbuda mostra un ambiente culturale tipico del caribe, nell'architettura coloniale (numerose le fortificazioni fatte erigere dagli inglesi), nella diffusione di musiche quali il calypso, nell'accesa partecipazione della gente al colorato e chiassoso carnevale di agosto (non a caso definito Jumpin’ ’n’ Jammin’). In ambito letterario Jamaica Kincaid (n. 1949) si rivela la scrittrice più famosa; tra le sue opere Annie John, Autobiografia di mia madre, Un posto piccolo. Recentemente è salita sulla ribalta anche Marie-Elena John (n. 1963) con l'opera prima Unburnable. Nel pittoresco mercato di Saint John's si trovano prodotti alimentari (mango, papaia, avocado, spezie) e artigianali tipici (principalmente di origine arawak); la capitale offre anche un interessante museo relativo alla storia dell'isola e una cattedrale risalente a metà Ottocento. Oltre alla frutta tropicale le basi dell'alimentazione sono costituite da riso e pesce, mentre le bevande più diffuse sono i succhi, la birra e il rhum. Molto amato e praticato il cricket, di chiara ascendenza britannica; numerose sono le gare marittime che si svolgono lungo le coste (celebre la Sailing Week, un'intera settimana di regate a vela).