Questo sito contribuisce alla audience di

Armùngia

comune in provincia di Cagliari (72 km), 366 m s.m., 54,78 km², 584 ab. (armungesi), patrono: Madonna Immacolata (28 maggio).

Centro del Gerrei, situato su un colle alla confluenza del rio Tolu nel Flumendosa; è compreso nel Parco Geominerario della Sardegna. Nel territorio, già abitato in epoca nuragica, dal sec. VI a. C. furono attive miniere metallifere. Nel Medioevo Armunia appartenne alla curatoria di Gerrei, compresa nel Giudicato di Cagliari (sec. XI). Assegnato, dopo la divisione del giudicato (1258), ai Visconti di Gallura passò sotto il comune di Pisa all'inizio del Trecento. Dopo la conquista aragonese fu concesso a varie signorie fino all'abolizione del regime feudale (1839).§ Nella parrocchiale di San Michele Arcangelo vi sono un fonte battesimale (1706) e argenterie settecentesche. Un imponente nuraghe monotorre, ben conservato, sorge accanto all'ex Palazzo Comunale; quest'ultimo ospita il Museo Storico Etnografico “Sa domu de is Ainas”, in cui strumenti da lavoro e oggetti di uso quotidiano documentano la civiltà contadina della zona.§ L'economia si basa su coltivazioni agricole e sull'allevamento ovino, caprino e bovino.§ Vi nacque l'uomo politico e scrittore Emilio Lussu (1890-1975).

Media


Non sono presenti media correlati