Questo sito contribuisce alla audience di

Arnad

comune della Valle d'Aosta (43 km da Aosta), 361 m s.m., 28,76 km², 1273 ab. (arnaioti, arnadins), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro esteso sui due versanti della valle della Dora Baltea, poco a monte della stretta di Bard; sede comunale è Closé. Già noto in epoca romana, nel Medioevo appartenne a signori locali, che ne presero il nome, e dal sec. XIV ai Vallaise. Fino al 1976 si chiamò Arnaz.§ In località Ville sorgono abitazioni medievali, resti di una torre del sec. XII e il castello Vallaise (del sec. XVII ma rifatto); questo è dominato dalle rovine di un altro castello, merlato, eretto nel sec. XII su un costone montuoso e rimaneggiato nei sec. XIII-XIV. Ad Arnad-le-Vieux si trovano belle case medievali e la parrocchiale di San Martino, una costruzione romanica del sec. XI restaurata negli anni Cinquanta del Novecento, che conserva all'interno affreschi di arte locale trecentesca e quattrocentesca; il campanile in pietra è alleggerito da monofore e culmina in una cuspide ottagonale. § All'agricoltura (uva da vino), allo sfruttamento dei boschi (castagne) e all'allevamento (bovino e suino) si affianca l'industria, attiva nei settori alimentare (dolciumi e il rinomato lardo di Arnad), enologico (vino arnad-montjovet DOC), tessile e del legno (mobili, decorazioni artistiche). § In località Machaby sorge, in posizione panoramica, il santuario della Madonna delle Nevi (sec. XV ma rimaneggiato nel 1689), frequentata meta di pellegrinaggio.

Media


Non sono presenti media correlati