Questo sito contribuisce alla audience di

Bòvidi

sm. pl. [sec. XIX; dal latino bōs bŏvis, bue]. Famiglia (Bovidae) di Artiodattili Ruminanti, la più vasta di tutti gli Ungulati attuali. I Bovidi hanno un solo paio di corna (due nel genere Tetraceros), spesso presenti anche nelle femmine, perenni, cave, costituite da una guaina cornea che riveste un'anima ossea (cavicchio). La dentatura è formata, in genere, da 32 denti (3 incisivi, 1 canino, 3 premolari, 3 molari per lato): la mascella è priva di incisivi e molari e i molari presenti sono di solito ipsodonti. La riproduzione è legata a un ciclo stagionale nelle specie delle regioni settentrionali e temperate, mentre ha luogo durante tutto l'anno, con frequenze fisse, nelle specie tropicali e subtropicali. La distribuzione geografica della famiglia allo stato selvatico, con l'esclusione delle specie introdotte dall'uomo, interessa tutta l'Eurasia, l'Africa e l'America settentrionale, sino al Messico settentrionale; significativa l'assenza nell'America centrale e meridionale. La classificazione dei Bovidi è complessa e dibattuta: si attribuiscono alla famiglia 99 specie, con 461 tra sottospecie e razze geografiche, ripartite in 10 sottofamiglie: Cefalofini, Neotragini, Tragelafini, Bovini, Alcelafini, Ippotragini, Reduncini, Antilopini, Saigini e Caprini.

Media


Non sono presenti media correlati