Questo sito contribuisce alla audience di

Bartolomèo

(aramaico Bar-Talmaj, figlio di Talmai), uno dei dodici apostoli, santo. Nominato solo nei Vangeli sinottici, lo si crede la stessa persona che nel Vangelo di Giovanni (I,45-51) ha il nome di Natanaele. Galileo di Cana, fu presentato a Gesù da Filippo. La tradizione lo dice attivissimo in lunghi viaggi missionari. Sulla sua morte diverse sono le versioni: patì il martirio ad Albanopoli, in Armenia, crocifisso (secondo la tradizione orientale), decapitato (secondo i martirologi di Rabano Mauro), scorticato vivo (secondo il martirologio di Beda). Restano frammenti di un apocrifo Vangelo di Bartolomeo, che risale a un originale greco del sec. III. Festa il 28 agosto.

Media


Non sono presenti media correlati