Questo sito contribuisce alla audience di

Rabano Màuro

(Hrabanus Maurus), teologo e scrittore tedesco, beato (Magonza ca. 780-Winkel, Reno, 856). Allievo di Alcuino di Tours, maestro di Walafrido Strabone, fu dall'822 all'842 direttore della scuola del convento benedettino di Fulda (Sassonia), che divenne sotto di lui uno dei centri culturali più vivi della Germania, favorendo il progresso delle scienze letterarie e teologiche in un Paese dove erano ancora quasi sconosciute. Nell'847 divenne arcivescovo di Magonza. Fu soprannominato praeceptor Germaniae per la sua immensa attività d'interpretazione e divulgazione dei testi, volta ad aiutare il clero nella propagazione della dottrina cristiana tra popolazioni ancora barbare (De institutione clericorum, Omelie, Martirologio, ecc.). Sintetizzò il sapere dell'età carolina nell'enciclopedia De rerum naturis seu universo (842), compose poesie religiose (De laudibus Sanctae Crucis) e gli si attribuisce anche il noto inno Veni creator spiritus.

Media


Non sono presenti media correlati