Questo sito contribuisce alla audience di

Bonagràzia da Bèrgamo

canonista francescano (m. Monaco 1347). Partecipò attivamente alle vicende politiche della sua epoca e scrisse opere polemiche in difesa dei frati minori, contro gli spirituali. La sua cocciuta pertinacia gli valse l'isolamento nel convento di Valcabrère da parte di Clemente V. Fuggì e continuò la lotta contro gli spirituali. Giovanni XXII lo fece nuovamente imprigionare (1323), ma Bonagrazia da Bergamo compì una seconda fuga e riparò presso Ludovico il Bavaro, non desistendo dalla sua polemica, ma unendosi alla lotta già sostenuta da Guglielmo d'Occam e da Michele da Cesena.

Media


Non sono presenti media correlati