Questo sito contribuisce alla audience di

Bosétti, Giùlio

attore drammatico e cinematografico italiano (Bergamo 1930-Milano 2009). Dal 1950 ha lavorato in varie formazioni, affiancando oltre alle interpretazioni di classici come Ionesco, Dostoevskij e D. Fabbri, anche un'intensa attività televisiva e cinematografica. Negli anni Settanta ha fondato la cooperativa Teatro Mobile, e con la quale ha messo in scena, fra l'altro, quasi tutto il repertorio pirandelliano. Tra i film più celebri ricordiamo: Nag la bombe (1999), produzione francese per la regia di Jean-Louis Milesi, Il divo (2008), diretto da P. Sorrentino, centrato sulla figura di G. Andreotti. Nel 2003 ha recitato in La scuola delle mogli, commedia scritta dal commediografo francese Molière.

Media


Non sono presenti media correlati