Questo sito contribuisce alla audience di

Calèpio, Piètro

letterato e critico italiano (Bergamo 1693-1762). Nel Paragone della poesia tragica d'Italia con quella di Francia (1732) e nell'Apologia dell'“Edipo” di Sofocle contro le censure del signor di Voltaire (1742) avversò il classicismo francese opponendogli i principi della Poetica di Aristotele, modernamente interpretata precorrendo Lessing. Calepio è anche autore di una Lettre sur le caractère des Italiens, forse la sua opera più nota.