Questo sito contribuisce alla audience di

Cassine

comune in provincia di Alessandria (21 km), 190 m s.m., 33,53 km², 3042 ab. (cassinesi), patrono: san Giacomo (25 luglio).

Centro dell'Alto Monferrato, situato alla sinistra della Bormida. Abitato dai Liguri Statielli, appartenne al comitato e poi all'episcopato di Acqui. Nel 1164 Federico I lo donò a Guglielmo, marchese del Monferrato, e per secoli fu coinvolto nelle lotte tra il Monferrato, Genova e Alessandria, dalle cui milizie venne distrutto nel 1231. Nel 1707 fu annesso ai domini sabaudi.§ La chiesa di San Francesco (sec. XIII), con facciata in cotto, robusti contrafforti e portale gotico, conserva un ciclo di affreschi trecenteschi e altri tardogotici di matrice lombarda; nel palazzo Zoppi, complessa costruzione dei sec. XIV-XV, trasformata in residenza signorile, vi sono saloni affrescati in stile gotico-cortese e un'opera attribuita al Pisanello; la parrocchiale barocca di Santa Caterina ha facciata convessa.§ L'area collinare del territorio è zona di viticoltura (produzione di vini pregiati), mentre in pianura prevalgono la coltivazione di frumento, mais e foraggi per l'allevamento bovino; sono attive officine meccaniche e dei laterizi e cave estrattive. Attivo il turismo estivo e naturalistico ai Boschi delle Sorti.§ In agosto si svolge una grandiosa festa medievale, che rievoca la visita di Galeazzo Visconti.Vi nacque il cantautore Luigi Tenco (1938-1967).