Questo sito contribuisce alla audience di

Cossignano

comune in provincia di Ascoli Piceno (32 km), 400 m s.m., 15,05 km², 1036 ab. (cossignanesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro posto su una collina tra le valli del fiume Tesino e del torrente Menocchia. Insediamento piceno, fu parte del Ducato di Spoleto che lo cedette all'abbazia di Farfa. Comune autonomo agli inizi del Trecento, fu poi a lungo sotto l'influenza di Fermo e di Ascoli. § Fa parte della trecentesca cinta muraria il torrione della porta Levante; la torre del Palazzo Comunale è del sec. XV. La chiesa dell'Annunziata ha affreschi del sec. XVI e una tavola cinquecentesca di V. Pagani. La parrocchiale dell'Assunta è del Settecento. § L'agricoltura (cereali, viti e olivi) e l'allevamento del bestiame, con aziende di trasformazione dei prodotti, sono alla base dell'economia. In crescita il settore agrituristico.