Questo sito contribuisce alla audience di

Valentiniano I

(latino Flavíus Valentiniānus). Imperatore romano d'Occidente (Cibalae, Pannonia, 321-Brigetio, Pannonia, 375). Capo militare, fu salutato imperatore nel 364 a Nicea dall'esercito. Affidato l'Oriente al fratello Valente, Valentiniano I perseguì, con un'intensa legislazione in clima di tolleranza religiosa, una politica di giustizia fiscale e correttezza amministrativa istituendo a difesa dei ceti inferiori, humiliores, il defensor civitatis o defensor plebis. Impegnato nella difesa dell'integrità dell'Impero contro i barbari, si trasferì in Gallia, dove distrusse gli Alemanni a Solicinium (368), e a Novomagus (Nimega) batté Franchi e Sassoni. In Britannia il comes Teodosio batteva frattanto Pitti, Scoti e Sassoni. Dal 371 Valentiniano I riprese le operazioni contro gli Alemanni e nel 374 stipulò una pace affrettata dall'invasione della Pannonia da parte di Quadi e Sarmati. Trasferita la corte a Sirmio, Valentiniano I devastò il territorio dei Quadi al di là del Danubio ma morì durante le trattative di pace.

Media


Non sono presenti media correlati