Questo sito contribuisce alla audience di

Dévai Biró, Mátyás

predicatore luterano ungherese (? ca. 1500-Debrecen 1547). Si formò a Wittenberg, amico di Lutero e di Melantone e, per la sua opera di diffusione del protestantesimo, fu chiamato anche il Lutero magiaro. Pubblicò a Basilea nel 1530 uno scritto polemico in latino sulla condizione in cui si trovano le anime dei beati dopo la morte prima del giudizio, e degli articoli della fede cristiana. In ungherese pubblicò a Cracovia nel 1538 un trattato sul Decalogo e nel 1539 un'Orthographia ungarica, che è nello stesso tempo anche un'iniziazione alla dottrina della fede. I suoi distici mnemotecnici sono il primo tentativo rudimentale di applicare alla lingua ungherese i metri classici.

Media


Non sono presenti media correlati