Questo sito contribuisce alla audience di

Durham (città della Gran Bretagna)

Guarda l'indice

Generalità

Città della Gran Bretagna, capoluogo della contea non metropolitana omonima (Inghilterra), sul fiume Wear, 45.696 ab. (stima 2005), 20 km a S di Newcastle-upon-Tyne, cui è collegata per ferrovia. Posta al centro di un ricco distretto carbonifero, è sede di industrie. Università.

Arte

Il nucleo medievale della città, con l'imponente complesso del monastero, del castello e della cattedrale, è situato in posizione pittoresca su uno sperone roccioso e boscoso circondato da un'ansa del fiume Wear. La città moderna si è sviluppata tutt'intorno, dall'altra parte del fiume. La cattedrale, iniziata nel 1093 e compiuta intorno al 1135, è la più importante delle chiese romaniche sorte in Inghilterra nel periodo normanno. Il suo aspetto più interessante è rappresentato dalle volte a crociera costolonata, le prime dell'Inghilterra (1104). Nel 1235-80 avvenne la sistemazione del transettoorientale, noto come cappella dei Nove Altari. Il vicino monastero comprende i chiostri, il capitolo, il parlatorio, il dormitorio, la cucina ottagonale (1366-70). Il museo della cattedrale conserva la croce pettorale di St. Cuthbert (m. 687), manoscritti del sec. VIII, ecc. Il castello, sede dei vescovi di Durham fino al 1833 e poi dell'università, comprende un nucleo originario che risale al tempo della conquista normanna (ca. 1070). La città conserva altre cinque chiese antiche e begli edifici civili, pubblici e privati, dei sec. XVII, XVIII e XIX. Dei tre ponti sul fiume Wear, di origine medievale, due furono rimaneggiati nell'Ottocento.

Media


Non sono presenti media correlati