Questo sito contribuisce alla audience di

Dylan, Bob

nome d'arte del cantautore statunitense Robert Allen Zimmermann (Duluth, Minnesota, 1941). Figura emblematica della musica contemporanea, Dylan (il cui nome è ispirato a quello del poeta Dylan Thomas) si impone all'attenzione del pubblico e della critica nei primi anni Sessanta, in particolare con il suo secondo album The Freewheelin' Bob Dylan (1963). Ben presto, molti dei suoi brani divengono "inni" del sentimento di ribellione che anima il mondo giovanile e dell'impegno politico che spinge una parte dell'opinione pubblica a manifestare la propria protesta pacifista, sociale e antirazzista. Ne sono un esempio brani come A Hard Rain's Gonna Fall, The Lonesome Death of Hattie Carroll e Blowin' in the Wind, una delle canzoni più rappresentative della sua discografia. Il suo stile, influenzato da Woody Guthrie, unisce il folk tradizionale ai ritmi rock. Dylan non deve essere considerato soltanto come un cantautore politico, poiché, ha seguito altri percorsi, avvicindandosi anche al cinema. Nel 1971 compone la colonna sonora (in cui è inclusa la ballata Knockin' on Heaven's Door) del film Pat Garrett and Billy the Kid (1973) di S. Peckinpah al quale partecipa anche in veste di attore. Alla fine degli anni Settanta, Dylan si converte al cristianesimo e di questa svolta risentono i tre album Slow Train Coming (1979), Saved (1980) e Shot of Love (1981). Torna a farsi più graffiante nel 1983 con Infidels. Nel 1992 la sua casa discografica organizza un concerto in suo onore al Madison Square Garden di New York, evento documentato dal doppio CD The 30th Anniversary Concert Celebration (1993). Riceve l'Oscar nel 2001 per la canzone Things Have Changed, composta per il film Wonder Boys. Due anni dopo esce Masked and Anonymous, film diretto da Larry Charles, in cui Dylan interpreta un musicista ed ex galeotto. Nel 2006 Dylan ha presentato l'album Modern Times, il capitolo conclusivo della trilogia iniziata con Time Out Of Mind del 1997 (tre Grammy) e proseguita con Love And Theft del 2001. All'età di sessantasei anni il cantante americano ottiene il premio Pulizer alla carriera.

Media


Non sono presenti media correlati