Questo sito contribuisce alla audience di

Fóndi

Guarda l'indice

comune in provincia di Latina (56 km), 8 m s.m., 142,26 km², 31.023 ab. (fondani), patrono: sant’ Onorato (10 ottobre).

Generalità

Città nell'omonima piana che separa i monti Ausoni dagli Aurunci.

Storia

Di antica origine (Fundi), all'epoca dell'occupazione dei Volsci entrò nell'orbita romana, divenendo municipio nel sec. IV a. C. e ottenendo l'iscrizione alla tribù Emilia all'inizio del sec. II a. C. Centro notevole in età imperiale, fu sede vescovile attorno al sec. V e passò nel Ducato di Gaeta nel sec. IX. Nel 1297 fu donata dalla Chiesa alla famiglia Caetani, che ne fece il centro del proprio dominio e vi patrocinò il conclave che elesse l'antipapa Clemente VII. Passata agli Aragonesi e ai Colonna, fu devastata dai Turchi nel 1534 ed ebbe un lungo periodo di decadenza, acuito da ulteriori flagelli (tra cui la malaria e il brigantaggio).

Arte

La forma urbana ricalca tuttora la planimetria dell'antica Fundi nella distribuzione delle strade in cardini e decumani (il decumano maggiore è un tratto della via Appia). Le mura, del sec. I a. C., seguono un percorso perfettamente rettangolare con tratti poligonali più antichi.Il Duomo (San Pietro), sorto su una costruzione romana nella prima metà del sec. XII, è ricco di opere d'arte tra cui un pergamo cosmatesco (1286), la duecentesca sedia episcopale dell'antipapa, un pannello a fondo oro facente parte di un trittico di Antoniazzo Romano, un trittico di fine Quattrocento di Cristoforo Scacco e il fastoso sepolcro di Cristoforo Caetani. Al sec. XV risalgono le chiese di San Domenico e di Santa Maria Assunta, che conserva altari marmorei rinascimentali. La rocca Caetani (sec. XIII-XV) è un edificio a pianta rettangolare con torri merlate e un torrione cilindrico; il palazzo del Principe, bellissimo esempio di stile catalano, con due portali, finestre sontuosamente decorate e ampio cortile interno, fu costruito nel sec. XV da Matteo Forcimanya; dopo i restauri è divenuto sede del Museo Civico.

Economia

Nell'economia spicca la coltivazione di prodotti ortofrutticoli intorno alla quale si è sviluppato uno dei più importanti mercati europei, centro di scambi con l'Italia e l'Europa; sono presenti anche agrumeti, oliveti, vigneti, si coltivano cereali e si pratica l'allevamento bovino e avicolo. L'industria è concentrata prevalentemente nell'area conserviera e di trasformazione dei prodotti agricoli, ma copre anche i settori edile, metalmeccanico, del mobile, dell'abbigliamento, degli imballaggi (plastica e carta). Il lido di Fondi, lungo circa 13 km, offre spiagge e dune con numerosi esercizi alberghieri e attrezzature sportive e ricreative di grande richiamo turistico.

Curiosità

Vi nacque il pittore Domenico Purificato (1915-1984).