Questo sito contribuisce alla audience di

Fernan-Gomez, Fernando

scrittore, regista, attore spagnolo (Lima 1921-Madrid 2007). Figlio di attori, la sua nascita fu registrata a Buenos Aires. Più tardi prese la nazionalità spagnola. Formatosi come uomo di teatro, artista eclettico e geniale, ha nel tempo diversificato gli impegni passando dalla recitazione alla regia teatrale, cinematografica, a quella televisiva, quindi alla scrittura attraverso i generi teatrale, narrativo e saggistico. Tra le sue opere più significative, si segnalano il dramma storico – ispirato a La congiura dei Pazzi di Alfieri – intitolato La coartada (1975; L'alibi); il testo teatrale, poi portato sullo schermo, Las bicicletas son para el verano (1977; Le biciclette sono per l'estate). Ha altresì pubblicato numerosi e pregevoli romanzi, tra cui El viaje a ninguna parte (1985; Viaggio a nessun posto), El mal amor (1987; L'amore cattivo), El mar y el tiempo (1990; Il mare e il tempo). Si è dedicato con particolare entusiasmo al tema picaresco proponendo, nel giro di pochi anni, un adattamento teatrale del Lazarillo de Tormes, l'opera Aventuras y desventuras de Lucas Maraña (1990), una versione cinematografica sempre del Lazarillo (1999), il breve romanzo Oro y hambre (1999). È membro della Real Academia Española.