Questo sito contribuisce alla audience di

Francofòrte sull'Oder

città (67.014 ab.) della Germania, nel Brandeburgo, 80 km a ESE di Berlino, a 25 m sulla sinistra dell'Oder, che qui segna il confine con la Polonia, in un punto in cui il fiume presenta un facile guado. Attivo porto fluviale e nodo ferroviario, la città è sede di industrie. Notevole centro culturale, fu sede universitaria dal 1506 al 1811, allorché l'università fu trasferita a Breslavia. Fino al 1990 ha fatto parte della Repubblica Democratica Tedesca. In tedesco, Frankfurt an der Oder. § Originariamente abitata dagli Slavi, ha tratto le sue origini dalla colonizzazione tedesca divenendo, per la sua posizione geografica, un notevole centro commerciale già dal sec. XIII; nel 1253 ricevette i diritti di città dal margravio Giovanni I di Brandeburgo; nel 1379 ottenne il diritto di libera navigazione sull'Oder e subito dopo entrò a far parte della Lega anseatica. A causa delle distruzioni delle guerre dei Trent'anni, dei Sette anni e di quelle napoleoniche declinò economicamente. Durante la II guerra mondiale fu teatro di aspri combattimenti e nell'aprile del 1945 venne occupata dai Sovietici.

Media


Non sono presenti media correlati