Questo sito contribuisce alla audience di

Galdièri, Ròcco

commediografo e poeta italiano (Napoli 1877-1923). Popolarissimo a Napoli come Rambaldo, fu autore di riviste satiriche, di canzoni e di commedie in dialetto napoletano (Aniello a fede, 'E ccose 'e Dio, Zia carnale) che, se pure strutturalmente deboli, non mancano di poetica suggestione. La sua poesia, avvicinata a quella dei crepuscolari, nasce da un più crudele tormento ed è pervasa da una patetica angoscia. Il figlio Michele (Napoli 1902-1965) è stato fecondo autore di copioni per rivista (da La rivista che non piacerà, 1927, a La gioia, 1964) e delicato paroliere (Munasterio 'e Santa Chiara).