Questo sito contribuisce alla audience di

Galli, Dina

attrice teatrale italiana (Milano 1875-Roma 1951). Ebbe come primo maestro E. Ferravilla (1890), ma fu V. Talli (1900) a valorizzare le sue singolari doti comiche, facendo di lei la beniamina del pubblico nel repertorio brillante dell'epoca. L'attrice fu poi in compagnia (fino al 1950) con Sichel, Guasti, Ferrero, Gandusio, Besozzi, Viarisio, recitando con eguale disinvoltura in lingua e in dialetto milanese. Con la figura minuta, il volto arguto e i grandi occhi espressivi, dette vita a felici caratterizzazioni, in perfetto equilibrio tra una prepotente vena realistica e una festosa esuberanza. Una delle sue interpretazioni di maggior successo fu Felicita Colombo, commedia di G. Adami, che portò anche sullo schermo (1937).