Questo sito contribuisce alla audience di

Gerhardt, Paul

poeta tedesco (Gräfenhainichen, Dessau, 1607-Lübben, Spree, 1675). Pastore protestante e precettore privato, si rifiutò di sottoscrivere il divieto di polemizzare contro la Riforma, emesso dal Grande Elettore, e per coerenza rinunciò per vari anni all'ufficio pubblico. È il più notevole autore dei canti liturgici del Seicento che costituiscono a tutt'oggi buona parte del libro degli inni della Chiesa protestante. Si ricordano tra gli altri, per la loro novità e per l'intensità poetica, Nun ruhen alle Wälder (1648; Ora riposano tutti i boschi), in cui la natura ritorna, dopo i rigori antinaturalistici di Lutero, a essere pura e gioiosa manifestazione della legge di Dio e occasione di virtuosismo musicale, e Geh aus, mein Herz (1656; Esci, mio cuore, all'aperto), con cui Gerhardt infonde al credente la gioia della vita e la speranza di salvezza.

Media


Non sono presenti media correlati