Questo sito contribuisce alla audience di

Gerstl, Richard

pittore austriaco (Vienna 1883-1908). Le opere di questo artista (soprattutto ritratti di amici e familiari) si staccano dal decorativismo proprio della Secessione viennese in nome d'una maniera pittorica veemente e istintuale, vicina al concitato fauvismo di Vlaminck, e prima ancora al realismo simbolico (come affermò Argan) di Munch e a quello esistenziale di Van Gogh. Come quest'ultimo, egli fece della pennellata violenta il nucleo espressivo dell'immagine, che perde gradualmente la propria oggettività in forme precocemente anticipatrici dell'espressionismo astratto.

Media


Non sono presenti media correlati