Questo sito contribuisce alla audience di

Gish, Lillian

nome d'arte dell'attrice statunitense Lillian De Guiche (Springfield, Ohio, 1896-New York 1993). Figlia d'arte, fu avviata alle scene ancora bambina come la sorella Dorothy (Massilon 1898-Rapallo 1968). Ottenne il primo successo cinematografico in An Unseen Enemy (1912) di D. W. Griffith, che la confermò protagonista di quasi tutte le sue opere fino a Le due orfanelle (1921), talvolta al fianco della sorella . Interprete ideale dell'eroina romantico-vittoriana, tenera e inerme, nei capolavori Giglio infranto (1919) e Agonia sui ghiacci (1920), fu poi “ereditata” da V. Sjöström, nei cui film La lettera scarlatta (1926) e Il vento (1928), la Gish approfondì in senso realistico la propria recitazione meritando di essere accostata alle grandi del teatro (la Duse, la Bernhardt). Negli anni Trenta e Quaranta si dedicò al teatro ed eccelse come Ofelia in Amleto (1936) e anche come commediante leggera in Vita col padre (1940), in cui ebbe ancora a fianco la sorella. Tornò poi saltuariamente ma fedelmente al cinema quale esemplare caratterista (Duello al sole, 1946; I commedianti, 1967; Un matrimonio, 1978; Le balene d'agosto, 1987).

Media

Lilian Gish