Questo sito contribuisce alla audience di

Grobiano

(Grobianus. De morum simplicitate libri duo), opera di F. Dedekind, uscita a Francoforte nel 1549, poi nel 1552 e nel 1554, e tradotta in tedesco nel 1551 da K. Scheidt (1520-65). Ebbe fortuna per tutto il Seicento, inserendosi nella cosiddetta grobianische literatur, genere nato con le opere di S. Brant (1494) e Th. Murner (1512) allo scopo di combattere la rozzezza dei costumi. Dedekind racconta la storia di Grobiano (da grob, villano), prima servo e poi padrone, che, nel corso della sua vita, non abbandonerà mai la sua scortesia, impudicizia e sporcizia, costantemente impegnato in una personalissima guerra contro le pulci.