Questo sito contribuisce alla audience di

IMAX

Guarda l'indice

Descrizione generale

Acronimo di Image (immagine) e Maximum (massimo). Indica un sistema di proiezione cinematografica, prodotto dalla IMAX Corporation, che ha la capacità di generare immagini di grandi dimensioni, particolarmente adatto ai documentari scientifici. Esistono alcune varianti come per esempio l'IMAX Dome (noto come OmniMax) che proietta su uno schermo a forma di cupola e l'IMAX 3D per proiezioni tridimensionali da osservare con gli appositi occhiali. Il sistema rappresenta il maggior successo commerciale per la cinematografia sul grande formato con sale specializzate presenti nelle maggiori città statunitensi ed europee. La prima sala IMAX permanente è stata realizzata a Toronto nel 1971 mentre quella IMAX Dome nel 1973, a San Diego. In Italia, nel giugno del 2004, è stato inaugurato a Riccione il più grande teatro IMAX europeo.

Tecnica

Un tipico schermo per proiezione IMAX è largo 22 m e alto 16. Per incrementare il formato dello schermo è stato necessario aumentare la risoluzione del fotogramma che, nel sistema IMAX, utilizza una pellicola da 70mm (come quella Panavision), ma con i fotogrammi disposti verticalmente. Mentre nei formati 70mm il fotogramma ha una dimensione media di 48,4×22mm, quella IMAX raggiunge la misura di 69,6×48,5mm. Per raggiungere la velocità di 24 fotogrammi al secondo (come nel tradizionale 35mm), la pellicola deve scorrere a oltre 1,7 m al secondo. Questo ha comportato la realizzazione di macchine da presa speciali in cui la pellicola si muove su un particolare cuscino d'aria ma, data la velocità di scorrimento, anche il tempo di esposizione risulta limitato cosicché le riprese IMAX necessitano di obiettivi luminosi e soggetti fortemente illuminati. In fase di proiezione si usa una pompa a vuoto per tenere la pellicola perfettamente piana davanti alla lente di proiezione, appositi agganci che bloccano la pellicola al momento dell'apertura del diaframma per assicurarne il perfetto allineamento e una piastra robotizzata, guidata da una microcamera, che effettua le ulteriori correzioni necessarie a evitare la minima vibrazione. La pellicola utilizzata per le proiezioni IMAX è stata realizzata dalla Kodak con un materiale che, oltre a essere molto resistente alla trazione, deve possedere particolari doti di indeformabilità e stabilità alle alte temperature. Al contrario delle comuni pellicole cinematografiche in cui il sonoro è inciso, otticamente o magneticamente, sulla stessa pellicola video, nell'IMAX le sei tracce del sonoro si trovano in un nastro magnetico da 1,33 pollici che scorre sincronizzato con la proiezione. La traccia digitale permette l'utilizzo delle tecnologie Dolby Digital e DTS per gli effetti surround. Ulteriori migliorie del sistema prevedono il passaggio alle proiezioni tridimensionale e la possibilità di incrementare la velocità di scorrimento a 48 o più fotogrammi al secondo. Le sale costruite per il sistema IMAX sono state progettate e realizzate in modo tale che la risoluzione del formato permetta di avvicinare il pubblico allo schermo; infatti, le poltrone, inclinate di 23°, sono posizionate all'altezza dello schermo. In particolare, la sala denominata IMAX Dome utilizza un proiettore orizzontale, posto al centro e dotato di obiettivo fish eye che proietta un'immagine di 180° sullo schermo a cupola avvolgendo gli spettatori.

Media


Non sono presenti media correlati