Questo sito contribuisce alla audience di

Intorcétta, Pròspero

missionario (Piazza Armerina 1626-Hangchow 1696). Gesuita, missionario in Cina dal 1647, svolse il suo ministero soprattutto nella regione del Kiangsi, dove patì persecuzioni e prigionia. Profondo conoscitore della lingua e della civiltà cinese, fu il primo traduttore dei dialoghi di Confucio del quale lasciò una biografia e studiò la dottrina nel suo Confucius, Sinarum philosophus sive scientia sinensis, stampato a Parigi nel 1687. Poco prima di morire fu fatto generale del suo ordine.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti