Questo sito contribuisce alla audience di

Müller, Max (linguista e indianista)

(Friedrich Maximilian), linguista, indianista e storico delle religioni tedesco (Dessau 1823-Oxford 1900). Professore di grammatica comparata nell'Università di Oxford, deve la sua fama di linguista alle Lectures on the Science of Language (1861). Di maggior rilievo furono i contributi nel campo dell'indianistica e tra essi spicca l'edizione critica del Rigveda (1849-73). Come cultore di mitologia e di storia delle religioni egli propugnò il principio dell'esegesi naturalistica dei miti, la cui origine si deve a un processo di personificazione dei fenomeni astronomici e meteorologici. Nel 1875 intraprese la pubblicazione di una monumentale raccolta di antichi testi religiosi orientali, The Sacred Books of the East. Tra le sue opere: Introduction to the Science of Religion (1873), The Origin and Growth of Religion (1878), Anthropological Religion (1892), Contribution to the Science of Mythology (1897).