Questo sito contribuisce alla audience di

Massimino (Savona)

comune in provincia di Savona (59 km), 527 m s.m., 7,73 km², 130 ab. (massiminesi), patrono: san Donato (7 agosto).

Centro dell'alta valle del fiume Tanaro. Compreso nella Marca aleramica, fu possesso di Bonifacio del Vasto (1091), dal quale passò ai marchesi di Ceva. Pervenuto ai marchesi del Monferrato nel 1393, agli inizi del sec. XV fu concesso ai Del Carretto di Finale. Fu quindi sotto l'influenza spagnola e nel 1713 fu acquistato da Genova.In località San Pietro, ai piedi del castello, lungo l'antica via, si trova la cappella di Sant'Antonio Abate, di origini antichissime e restaurata nel sec. XVIII.§ L'economia è caratterizzata dallo sfruttamento forestale (raccolta e lavorazione delle castagne) e, in misura minore, dalla coltivazione di alberi da frutto, olivo e vite. È meta di turismo escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati