Questo sito contribuisce alla audience di

Meclemburgo

regione storica della Germania che, fino al 1990, data della riunificazione delle due Germanie, apparteneva territorialmente alla Repubblica Democratica Tedesca. In tedesco, Mecklenburg. § La regione, contesa tra Germani e Slavi, fu definitivamente occupata da un popolo slavo, i Venedi, che resistettero a lungo ai tentativi di cristianizzazione intrapresi da Carlo Magno fino a Enrico il Leone di Sassonia. Questi sconfisse l'ultimo re dei Venedi, Pribislav, costringendolo a convertirsi e concedendogli il titolo di principe (1167) del Meclemburgo. Nel 1349 l'imperatore Carlo IV elevò il casato, che aveva esteso i suoi domini su Schwerin, Stargard e Rostock, al rango ducale. Ai membri del casato si deve la fondazione dell'Università di Rostock (1419). Tra le figure più rappresentative della famiglia vanno ricordati Alberto, che nel 1363 ebbe la corona di Svezia, e Giovanni Alberto (m. 1576) che introdusse nel Meclemburgo la Riforma. La regione fu poi sconvolta dalla guerra dei Trent'anni e da contese dinastiche, che si conclusero solo nel 1701 con il Trattato di Amburgo, da cui nacquero i due ducati di Meclemburgo-Schwerin e Meclemburgo-Strelitz. Ambedue le linee ottennero il titolo granducale nel 1815 e si estinsero nel 1918, la prima per abdicazione di Federico Francesco IV; la seconda per il suicidio di Adolfo Federico VI.

Media


Non sono presenti media correlati