Questo sito contribuisce alla audience di

Montuemhat

funzionario egiziano della prima metà del sec. VII a. C., recante i titoli di quarto profeta di Ammone e governatore dell'Alto Egitto. Svolse la maggior parte della sua carriera sotto Taharqa (XXV dinastia) ma riuscì a mantenersi in carica anche sotto Psammetico I, il primo re della successiva dinastia. I titoli non dicono esattamente quali fossero le sue funzioni, ma si può comunque intuire come egli sia stato un potente capo locale con prerogative quasi regali in un periodo di gravi difficoltà politiche. Testimonianza grandiosa della sua potenza è la tomba (n. 34 nella necropoli tebana di el-Asāsīf), già recinta da un alto muro in mattoni crudi di cui resta solo il pilone monumentale, ricca di statue e di rilievi, questi ultimi rivelatori di uno stile volutamente arcaizzante.