Questo sito contribuisce alla audience di

Morgex

comune della Valle d'Aosta (28 km da Aosta), 923 m s.m., 43,31 km², 1907 ab. (mordzasseins), patrono: Beato Guglielmo (7 febbraio) e Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro della Valdigne situato alla sinistra della Dora Baltea, allo sbocco della comba di Planaval. Insediamento celtico, citato in un documento medievale come Mariacium, fu stazione obbligata sulla strada per il colle del Piccolo San Bernardo; residenza di vari signori, dipese sempre dai Savoia. Dal 1929 al 1946 si chiamò Valdigna d'Aosta. § Nel complesso di costruzioni del castello de l'Archet (sec. XII), che appartenne all'omonima famiglia, spicca una torre con portale in pietra scolpita. La parrocchiale di Santa Maria Assunta, ricostruita nel sec. XVII, ha campanile romanico a bifore e trifore in parte murate. § L'economia si basa sul turismo: Morgex è una frequentata stazione per gli sport invernali (piste di fondo in località Arpy) ed è relativamente vicina ai comprensori sciistici di La Thuile e Courmayeur. Completano il quadro economico l'agricoltura (uva da vino, patate, cereali, foraggi), l'allevamento bovino e l'industria, attiva nei comparti enologico (il rinomato blanc de Morgex et de La Salle), meccanico, chimico, edile e dei materiali da costruzione.