Questo sito contribuisce alla audience di

New Criticism

(inglese, Nuova Critica), indirizzo di critica letteraria formatosi negli anni Venti intorno alle figure di J. C. Ransom e Allen Tate, che, prendendo spunto da The Sacred Wood (1920; Il bosco sacro) di T. S. Eliot, avviarono un discorso critico-metodologico sulla natura dell'opera poetica, le cui premesse dovevano, con modalità diverse, venir sviluppate e approfondite da C. Brooks, Y. Winters, R. P. Blackmur e K. Burke, i più lucidi e articolati tra gli esponenti del New Criticism. L'irrilevanza di fattori extraletterari e la separazione e indipendenza dell'atto artistico dalla realtà quotidiana furono le premesse operative da cui mossero le teorie dei “nuovi critici”. Il tipo di esegesi da essi proposto privilegia una lettura ravvicinata del testo e ha per oggetto l'evidenziazione ed enucleazione degli artifici stilistici e formali che sostengono e informano il prodotto letterario.

Media


Non sono presenti media correlati