Questo sito contribuisce alla audience di

Oròpo

(greco Ōrōpós; latino Orōpus). Antica città greca, tra l'Attica e la Beozia, sul Golfo Meridionale dell'Eubea. Celebre per il santuario dedicato all'eroe Anfiarao, originariamente beotica, già alla fine del sec. VI a. C. la città passò sotto il dominio di Atene, diventando un motivo costante di attrito tra Beoti e Ateniesi; tale motivo fu particolarmente sfruttato nel sec. IV a. C. da Filippo il Macedone. Ancora a causa di Oropo Atene inviò a Roma, nel 156-155, la famosa ambasceria composta dai filosofi Diogene, Critolao e Carneade. § Il santuario dell'eroe e indovino Anfiarao, in una valle a pochi chilometri dalla città, comprende il tempio dorico e prostilo del sec. IV a. C., un grande altare con gradinata per le cerimonie, la sorgente sacra e un portico con banchine nel quale i fedeli dormivano ricevendo in sogno gli oracoli. Sono stati messi in luce anche i resti del teatro ellenistico addossato alla collina, di un impianto termale, di ospizi per i pellegrini.

Media


Non sono presenti media correlati