Questo sito contribuisce alla audience di

Ortovèro

comune in provincia di Savona (55 km), 63 m s.m., 9,83 km², 1090 ab. (ortoveresi), patrono: san Silvestro (31 dicembre).

Centro situato nella media valle del torrente Arroscia, noto ai geologi per le “argille”, depositi sabbioso-argillosi risalenti al Pliocene molto ricchi di fauna fossile. Centro romano (Hortus vetus), poi feudo dei Clavesana, fu venduto nel 1341 al comune di Albenga, di cui fu uno dei borghi più popolosi. Seguì poi le sorti della Repubblica di Genova, contro cui insorse nel 1763.§ Probabilmente del Quattrocento e restaurato nei sec. XVI e XIX è l'oratorio a pianta ellittica di San Bernardino. Nella parrocchiale di San Silvestro, di origine medievale ma rimaneggiata nell'Ottocento con decorazioni neoromaniche, si conservano pregevoli altari marmorei. In posizione panoramica sulla piana di Albenga, presso la chiesetta barocca di San Giovanni Battista, si ergono i resti del duecentesco castello dei Clavesana.§ L'economia è basata in gran parte sulla produzione di fiori, frutta e uva da vino (passito, pigato e vermentino DOC); completano il quadro economico alcune industrie di lavorazione del legno e del mobile e le attività connesse al turismo.§ L'ultimo fine settimana di luglio e il secondo di agosto si svolgono due caratteristiche sagre dedicate rispettivamente al vino pigato e alle pesche.

Media


Non sono presenti media correlati