Questo sito contribuisce alla audience di

Pìa, Pòrta-

nome della porta aperta a Roma nelle mura aureliane per volere di Pio IV Medici, che ne affidò il progetto a Michelangelo; la realizzazione del grandioso portale di travertino, sormontato da un frontone triangolare e affiancato da ampi finestroni a timpano, fu compiuta tra il 1561 e il 1565. La porta fu restaurata nel sec. XIX da Virgilio Vespignani che aggiunse l'arco monumentale (1861-64) del prospetto esterno sulla via Nomentana. Attraverso tale porta, il 20 settembre 1870, l'esercito italiano entrò in Roma dopo che le batterie comandate dal generale Luigi Pelloux avevano aperto una breccia di 30 m ca. L'azione di forza da parte dell'esercito regio, per quanto irrilevante dal punto di vista militare, ebbe grande importanza storica sia perché Roma veniva unita al Regno italiano sia perché cessava da quel momento il potere temporale dei papi.