Questo sito contribuisce alla audience di

Pacca, Bartolomèo

cardinale e statista (Benevento 1756-Roma 1844). Fu nunzio apostolico a Colonia e a Lisbona e nel 1801 venne creato cardinale da Pio VII. Come prosegretario di Stato si oppose alla politica ecclesiastica di Napoleone, che per quattro anni lo tenne prigioniero a Fenestrelle. Liberato nel 1813, indusse il papa a denunciare il Trattato di Fontainebleau. Con la Restaurazione, fu di nuovo prosegretario di Stato e camerlengo, sempre fermo nella più intransigente opposizione a ogni apertura innovatrice. Lasciò interessanti Memorie storiche.