Questo sito contribuisce alla audience di

Palómba, Giusèppe

librettista italiano, nipote di Antonio, attivo a Napoli tra il 1765 e il 1825, autore di oltre 300 libretti nei quali il filone dell'opera comica sembra giungere a una sorta di estenuazione manieristica. Ai suoi tempi famosissimo, fornì libretti a D. Cimarosa (Le astuzie femminili, 1794), V. Fioravanti (Le cantatrici villane, 1801), P. A. e P. C. Guglielmi, G. Paisiello,N. Piccinni, G. Rossini, G. Spontini, G. Tritto e ad altri.