Questo sito contribuisce alla audience di

Pettorazza Grimani

comune in provincia di Rovigo (22 km), 3 m s.m., 21,51 km², 1719 ab. (pettorazzani), patrono: Maria Santissima Addolorata (15 settembre).

Centro del Basso Polesine, tra l'Adige e il Naviglio Adigetto. Nel sec. XIX i possedimenti dei veneziani conti Grimani si fusero con quelli dei conti Papafava dei Carraresi, padovani, dando origine al territorio. § Nella parrocchiale di San Giuseppe sono conservati un paliotto della scuola di G. Marchiori e una Madonna in marmo del sec. XVIII. A Pettorazza Papafava si trova il santuario di Santa Maria delle Grazie, fatto costruire dai Papafava nel 1520 e poi rimaneggiato, che conserva un affresco della Madonna (sec. XVI) e pitture di scuola veneta (sec. XV, XVII e XVIII). § L'agricoltura produce cereali, barbabietole da zucchero, ortaggi, frutta e foraggi; si pratica l'allevamento bovino. Il comparto manifatturiero è attivo soprattutto nei settori cartario e dell'abbigliamento.