Questo sito contribuisce alla audience di

Pisa, Conciliàbolo di-

assemblea ecclesiastica convocata a Pisa nel 1511 su suggerimento di Luigi XIII di Francia in risposta a Giulio II, che aveva lanciato l'interdetto contro lo stesso e contro Alfonso d'Este. Il tentativo del re francese di colpire il pontefice nella sua autorità spirituale, però, non ebbe successo. Gli intervenuti furono pochi e quasi esclusivamente francesi: sette cardinali e ca. una trentina fra vescovi e abati. Essi dichiararono la superiorità del concilio sul papa, ma Giulio II li colpì con la scomunica. Trasferite le sedute a Milano, poi ad Asti, l'assemblea si sciolse infine a Lione. L'anno dopo i dissidenti fecero atto di sottomissione al papa nel V Concilio Lateranense (1512) e a Luigi XII rimase solo l'amaro della sconfitta.