Questo sito contribuisce alla audience di

Procope Café

celebre caffé parigino, aperto nel 1686 dal nobile siciliano Francesco Procopio dei Coltelli di fronte alla Comédie-Française. Frequentato nel Settecento da letterati quali Voltaire, Fontenelle, Diderot, Marmontel, Mercier e Fréron, divenne nel secolo successivo meta di poeti romantici (Musset, George Sand) e più tardi ancora di Huysmans, Verlaine, del repubblicano Gambetta e di Anatole France.