Questo sito contribuisce alla audience di

Prunétto

comune in provincia di Cuneo (79 km), 750 m s.m., 14,51 km², 492 ab. (prunettesi), patrono: san Matteo (21 settembre).

Centro delle Langhemeridionali, situato tra l'alta valle della Bormida di Millesimo e la valle del torrente Uzzone. Antica sede vescovile, fu possesso di Aleramo, signore del Monferrato (967), e in seguito di Bonifacio del Vasto, che lo lasciò ai marchesi di Cortemilia. Nel 1197 passò a Ottone di Savona capostipite dei Del Carretto, ai quali appartenne (anche attraverso il ramo degli Scarampi) fino al sec. XIX. § Il paese è dominato dal massiccio e austero castello medievale degli Scarampi, con bifore ogivali. La parrocchiale di San Lorenzo ha forme rustiche e la chiesa della Madonna del Carmine conserva affreschi dei sec. XV-XVI. § L'agricoltura produce uva (vini piemontesi DOC), frutta (soprattutto pesche), cereali (mais e orzo) e nocciole; è sviluppato l'allevamento bovino.