Questo sito contribuisce alla audience di

Quaróna

comune in provincia di Vercelli (56 km), 406 m s.m., 16 km², 4252 ab. (quaronesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro della bassa Valsesia, posto alla sinistra del fiume Sesia. Di antichissima origine (come sembra indicare il nome celtico), seguì nel Medioevo le vicende della valle: feudo dei conti di Biandrate, del comune di Vercelli (1217) e poi dei Visconti (1350). Già nel 1227 ebbe statuti propri, confermati nel 1384 da Gian Galeazzo Visconti. Rimasto nell'ambito del Ducato di Milano per circa quattro secoli, passò poi ai Savoia.§ Su un colle a NE del paese, sull'area di un cimitero romano, sorge il più antico monumento cristiano della Valsesia, San Giovanni al Monte: a una primitiva sala rettangolare (sec. IV-V), si aggiunsero ben presto il battistero e la vera e propria chiesa, che assunse nel sec. XII il definitivo aspetto romanico. La chiesa contiene affreschi della seconda metà del Duecento, del Trecento (catino absidale), del tardo Quattrocento (navate) e dei sec. XV-XVI. Sulla facciata della chiesetta della Beata al Piano sono affrescate storie della Beata Panacea Muzio, nativa del luogo (1368-1383), del pittore Lorenzo Peracino (1763). La parrocchiale di Sant'Antonio (sec. XVII) conserva un dipinto di scuola gaudenziana e un gruppo scultoreo ligneo policromo di fine Quattrocento.§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori tessile (lana), cartario, calzaturiero, meccanico e delle rubinetterie.

Media


Non sono presenti media correlati