Questo sito contribuisce alla audience di

Rubattino, Raffaèle

armatore italiano (Genova 1809-1881). Fondatore di una società di assicurazioni marittime e della prima società italiana di navigazione a vapore per gli scambi intercontinentali, nel 1837 concesse a Pisacane il piroscafo Cagliari per la spedizione di Sapri, mentre invece nel 1860 licenziò in tronco il direttore della società Giovan Battista Fauché che aveva permesso a Garibaldi di impadronirsi del Piemonte e del Lombardo per la spedizione dei Mille. Nel 1869, dopo l'apertura del canale di Suez, acquistò la baia di Assab sul Mar Rosso che fu poi la base di penetrazione italiana in Eritrea. Nel 1881 la società di Rubattino si fuse con l'impresa armatoriale di I. Florio dando così origine alla “Navigazione generale italiana”.

Media


Non sono presenti media correlati