Questo sito contribuisce alla audience di

Saint-Marcel

comune della Valle d'Aosta (11 km da Aosta), 625 m s.m., 42,22 km², 1129 ab. (saint-marceleins), patrono: san Marcello (16 gennaio).

Centro esteso nell'omonimo vallone, alla destra della Dora Baltea; sede comunale è Prelaz, sul conoide alluvionale del vallone. In età feudale il territorio fu possesso degli Challant, che vi eressero un castello a loro residenza. § A Prelaz sorge la parrocchiale di San Marcello (sec. XVIII), con campanile cinquecentesco edificato su una torre più antica. Il santuario della frazione di Plout, con pianta a croce greca e cupola, è una ricostruzione del 1853. In località Surpian sorge il castello (sec. XV, rimaneggiato nel sec. XVII) voluto dagli Challant, a pianta quadrilatera con torrione e torrette angolari. § L'economia si basa sull'agricoltura (ortaggi, ciliegie, foraggi), lo sfruttamento dei boschi (legno e castagne), l'allevamento bovino (cui si collega una fiorente produzione lattiero-casearia, in particolare della fontina DOP) e l'industria, attiva nei settori edile e dei materiali da costruzione. La località è base di partenza per escursioni sulla Punta della Grande Roise e nel vallone di Saint-Marcel, bacino di origine glaciale dove si trovano alcune miniere di calcopirite oggi esaurite.