Questo sito contribuisce alla audience di

San Vito Romano

comune in provincia di Roma (55 km), 655 m s.m., 12,72 km², 3269 ab. (sanvitesi), patrono: san Vito (15 giugno).

Centro sul versante orientale dei monti Prenestini. Citato nel 1252, fu dei Colonna, dei Massimo e, fino al sec. XVIII, dei Theodoli. § La parrocchiale è del sec. XVIII, mentre l'imponente palazzo-castello Theodoli presenta elementi cinquecenteschi. Nel Borgo Mario, fondato nel 1649, si trova la chiesa barocca dei Santi Sebastiano e Rocco, dall'originale pianta ottagonale, decorata da affreschi e stucchi. § L'agricoltura si basa su cereali, uva, olive, castagne, ortaggi e frutta. Operano centri di distribuzione industriale, imprese edili, industrie di arredamenti e serramenti. L'artigianato è presente con la lavorazione del marmo e del legno, con maglifici e la produzione di ceste di vimini. Notevole il turismo.