Questo sito contribuisce alla audience di

Sedùlio

poeta latino cristiano (sec. V). Forse di origine italica, si trasferì in Grecia, dove pubblicò i suoi scritti; fu forse prete e vescovo. Sua opera principale è il Paschale carmen (ca. 430) dove sono riassunti e parafrasati, in 5 libri di esametri, episodi dell'Antico e Nuovo Testamento. L'opera ebbe grande successo, e Sedulio la ridusse anche in prosa (Opus paschale). Ci restano di lui anche un'elegia in 55 distici serpentini o echoici e un inno in lode di Dio (A solis ortus cardine) in 22 quartine di dimetrigiambici, musicato nel Cinquecento da G. P. da Palestrina.

Media


Non sono presenti media correlati