Questo sito contribuisce alla audience di

quartina

sf. [sec. XIV; da quarto].

1) Strofa costituita da quattro versi che nella poesia italiana si succedono a rima alternata (ABAB) o chiusa (ABBA); i versi sono generalmente endecasillabi, ma possono essere anche decasillabi, novenari, ottonari, settenari, quinari, versi misti e altre formazioni.

2) Gruppo di quattro note, contrassegnato dal numero 4, poste come eccezione in un movimento a suddivisioni ternarie, del quale peraltro non alterano l'unità ritmica. Il termine è usato anche per definire normali successioni di quattro note, soprattutto in movimenti veloci.

3) Suddivisione della rosa dei venti della bussola, pari alla quarta parte di una quarta e quindi a 2º.48´.45‟.

4) In filatelia, insieme di quattro francobolli non separati l'uno dall'altro e sovrapposti a due a due in modo da formare un blocco quadrangolare.

Media


Non sono presenti media correlati