Questo sito contribuisce alla audience di

Senèrchia

comune in provincia di Avellino (92 km), 600 m s.m., 35,99 km², 883 ab. (senerchiesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro posto nell'alta valle del fiume Sele; è compreso nel Parco Regionale dei Monti Picentini. Sorto come casale di Calabritto, fu dei Filangieri, dei Porzio e dei Rovito. Subì gravissimi danni nel terremoto del 1980. Suggestivo è il centro storico, disabitato, che conserva l'aspetto medievale dominato dalle rovine del castello.§ Nell'economia prevale l'agricoltura, con cereali, uva, olive e foraggi per l'allevamento bovino (con produzione lattiero-casearia), cui si affiancano l'industria edile e della lavorazione del ferro.§ Nei dintorni è l'Oasi WWF Valle della Caccia, che ospita una grande varietà di piante rare e animali selvatici, tra cui il lupo.

Media


Non sono presenti media correlati