Questo sito contribuisce alla audience di

Sestini, Bartolomèo

poeta e patriota (Santomato, Pistoia, 1792-Parigi 1822). Carbonaro, arrestato nel 1819, andò a Parigi. Affermatosi come poeta estemporaneo, scrisse versi di imitazione arcadica: i 19 Idilli (1816), la tragedia Guido di Montfort (1821), il melodramma Santa Rosa (1821); ma il suo nome è soprattutto legato alla novella in versi Pia de' Tolomei (1822), che godette di innumerevoli edizioni per tutto l'Ottocento: irta di reminescenze dantesche, la novella si colloca nell'ambito del vittimismo romantico ed è percorsa da una sincera sollecitudine per le sorti degli umili.